Notizie LIBERO

LIBERO migliora l'interfaccia OAI-PMH per ottimizzare i processi interbibliotecari

OAI-PMH LIBERO

 

Le librerie LIBERO ora beneficiano di un'interfaccia OAI-PMH (Open Archives Initiative Protocol for Metadata Harvesting) migliorata. Di conseguenza, i bibliotecari possono risparmiare tempo e ridurre il carico di lavoro.

Iniziativa archivi aperti

Sviluppato nel 2001 dall'Open Archives Initiative, OAI-PMH è la base per una rete di scoperta delle informazioni basata sul trasferimento in blocco di metadati da un sistema all'altro in una rete di sistemi informativi.

LIBERO ha adottato il Protocollo nel 2015 per consentire alle biblioteche di fornire accesso senza soluzione di continuità a nuove aggiunte, modifiche e cancellazioni al database secondo necessità, fornendo ai fornitori di servizi le informazioni più aggiornate su libri, riviste, raccolte di storia locale o altri tipi di Materiale.

Processi interbibliotecari accelerati

Con i miglioramenti apportati da LIBERO alla loro interfaccia OAI-PMH, i processi interbibliotecari ora sono semplificati e accelerati. Di conseguenza, le librerie LIBERO possono ora esporre più metadati dal loro sistema più velocemente senza sovraccaricarlo. I miglioramenti delle prestazioni apportati da LIBERO Developers consentono ai fornitori di servizi di raccogliere database LIBERO di medie dimensioni (meno di 500,000 record di catalogo) entro un minuto.

OAI-PMH si è rivelato particolarmente utile per il prestito interbibliotecario. Consente alle biblioteche di individuare gli elementi necessari e di indirizzare le richieste di prestito interbibliotecario alla biblioteca in cui il materiale è disponibile. Le email inutili alle biblioteche che non contengono il materiale sono quindi un ricordo del passato.

Per le biblioteche che non desiderano acquisire determinati elementi, esiste anche l'opzione in LIBERO per escludere rami, raccolte o descrizioni dello stato degli elementi dalla raccolta. Ad esempio, questo è vantaggioso per le biblioteche che lavorano su una nuova raccolta che non vogliono ancora condividere con un altro sistema a causa dei metadati mancanti.

Il supporto OAI-PMH è solo una delle innumerevoli funzionalità che differenziano LIBERO da molte altre piattaforme di servizi bibliotecari. Un sistema che non supporta OAI-PMH può limitare la capacità delle biblioteche di condividere o aggregare dati con partner del settore.

LIBERO supporta il protocollo OAI e molti altri standard, inclusi Z39.50 e SRU, utilizzati dalle biblioteche pubbliche, accademiche e speciali di tutto il mondo.